Trading

Questa guida al trading online è rivolta a tutti, principianti e non. Si tratta di un progetto che abbiamo creato per scopo puramente didattico, per fornire quante più informazioni possibili a chi si avvicina ora al mondo della finanza. Questa guida al trading online, ovviamente, non deve essere intesa come un consiglio all’investimento, che al contrario deve essere portato avanti solo nel caso dopo aver valutato pro e contro di ogni singola operazione e mai prima di aver acquisito le dovute competenze.

I principianti che si avvicinano al mondo del trading devono farlo sempre con molta attenzione. Prima di investire somme importanti è sempre bene familiarizzare con le piattaforme ed acquisire le nozioni base per evitare di perdere ingenti quantità di denaro. Il primo consiglio che ci sentiamo di dare a chi si approccia per la prima volta con il trading online è sempre quello di diffidare dei sentito dire e diffidare dei falsi miti. In genere le voci che sono diffuse dalla stampa sono gestite da coloro che vogliono speculare sull’andamento dei titoli, curando solo i propri interessi. Ecco perchè è sempre utile pianificare una strategia ben precisa adottando un meccanismo di routine già ben sperimentato per porsi al riparo da rischi (fonte: Trading Online Broker)

Come fare trading online

Alcune piccole regole da seguire in modo ferreo per non cadere in nocive tentazioni che potrebbero costarvi tempo e soprattutto denaro. Disciplina e routine sono i segreti del trader vincente mentre l’improvvisazione genera solitamente disastri. Una gestione del money management corretta e oculata nel momento in cui si decide di scegliere quando entrare in una posizione può davvero consentirci di toglierci parecchie soddisfazioni. Mai agire condizionati da sensazioni ‘umorali’ soprattutto dopo una serie di operazioni positive. Il rischio è sempre quello di farsi prendere la mano e aumentare l’esposizione sui nuovi segnali, tramutando la vostra attività di trading online in una pura scommessa con i rischi conseguenti. Un money management disordinato, nel lungo periodo, porta sempre a gravissime perdite che potrebbero indurvi ad abbandonare definitivamente il mondo del trading.

Stop loss e take profit

Saper gestire gli stop-loss nel momento chiave dell’acquisto di un titolo vi consentirà di limitare le perdite. Fissare correttamente il limite di perdita massima vi darà quella protezione da eventuali rimbalzi di mercato rapidi e inattesi. Occorre sempre ricordare che le occasioni di profitto sul mercato sono numerosissime, per questo motivo occorre anche accettare di chiudere in perdita una posizione al momento giusto, per evitare che la perdita non diventi considerevole.

Uno degli errori più gravi che un trader principiante può commettere è quello di cercare l’immediato recupero di una perdita importante. E’ un atteggiamento molto pericoloso perchè si può rimanere ingabbiati in un lungo e frustrante trend ribassista che può comportare la perdita dell’intero capitale a propria disposizione.

Non bisogna mai intaccare il proprio capitale di base per evitare un capitombolo rovinoso. E’ comunque importante ricordare che il calcolo degli stop-loss è una tecnica che serve a salvare il proprio denaro e che va affinata con l’esperienza. La regola dello stop-loss che va sempre fissato prima di aprire una posizione è sempre valido per coloro che utilizzano una tecnica di scalping, cioè la toccata e fuga repentina per guadagnare piccole cifre dalle piccole oscillazioni di mercato. Nei metodi di trading “overnight” occorre sempre valutare la volatilità del mercato di riferimento. Questa tecnica ci porterà a dover mantenere aperta la posizione per diversi giorni e comporta alti rischi.

Trading online: guida e opinioni su asset

Mai fare affidamento su coloro che sostengono che non si vende mai quando il mercato scende. Ogni situazione deve essere ponderata, tenendo conto di come si muove il mercato. Non esistono santoni o maghi che possono prevedere, a breve scadenza, l’andamento di un titolo. Non fidatevi mai di presunti esperti che curano solo i propri interessi e cercano di speculare sull’andamento di un titolo. Controindicata è anche la lettura dei forum di trading e finanza, che non ci aiuterà di certo ad informarci in modo corretto. Spesso si alimenta solo ansia e emotività, due fattori che non sono assolutamente amici di un trading fruttuoso.

Sapere controllare le proprie emozioni è una dote che un valido trader deve sempre possedere. Cercate di mantenervi distaccati dalle emozioni e attenetevi sempre alla strategia che avete elaborato senza mai abbandonarvi a colpi di testa. Euforia e panico sono due bestie da trattare con distacco perchè possono indurci a gravi errori. Agire con lucidità e razionalità sono due componenti fondamentali per avere sempre sotto controllo la situazione. Non solo quando facciamo trading ma in generale nella nostra vita quotidiana. Ecco perchè il trading può essere anche un’ottima palestra per agire con razionalità anche nel rapporto con gli altri e nella nostra vita professionale. Un modo per acquisire maggiore padronanza delle nostre emozioni.

In genere, un trader principiante è sempre attratto dalla voglia di guadagnare velocemente soldi facili. E spesso questo accade le primissime volte donando una falsa sensazione di onnipotenza che può condurre il principiante verso perdite rovinose, perdendo i guadagni maturati in pochissimi minuti. Avere fretta di recuperare le perdite può condurre verso un incremento costante delle perdite creando un circolo vizioso dal quale è difficile venirne fuori.

Cos’è la borsa

Usando un linguaggio terra terra, esistono numerose piazze internazionali, dove sono quotate società che hanno un tot numero di azioni. Ogni giorno viene scambiata (cioč viene comprata e venduta da vari soggetti) una parte di solito minoritaria di azioni, che danno una indicazione sul prezzo del titolo, che può salire o scendere durante la giornata. č questo continuo scambio che genera le variazioni. Non sono quotate solo societŕ, ma anche in speciali mercati materie prime e valute, poi esistono gli strumenti derivati, esiste il mercato obbligazionario, eccetera eccetera… Naturalmente c’è chi beneficerà della variazione dei prezzi e chi invece perderà a causa di essa. Le variazioni avvengono sia a causa di eventi nazionali ed internazionali, soprattutto economici, ma non solo economici. Poi anche ogni società può andare più o meno bene, avere più o meno utili, che si ripercuotono inevitabilmente sul prezzo. La borsa tende sempre a guardare al futuro, quindi spesso sconta già attese di utili futuri se previsti, ed č molto emotiva, panico ed eccessivo ottimismo condizionano i prezzi.

Errori comuni negli investimenti finanziari

Gli errori qualche volta possono essere una vera benedizione proprio per evitare che se ne possano compiere altri. Se seguiamo una strategia con metodo, applicando correttamente gli stop loss e se si ha un money management disciplinato è difficile commettere errori imperdonabili. La capacità di un trader valido è quella di analizzare gli errori, senza condannarsi e senza far scattare subito una improduttiva autocritica. Chi sa ripartire dai propri errori ha già in mano gli strumenti per evitare di commetterli nuovamente. Tutti i più grandi traders sono diventati tali passando attraverso errori madornali che poi non hanno più ripetuto. Per diventare i numeri uno del trading si dovrà passare anche attraverso cocenti perdite o, magari, partecipando a dei corsi dedicati al trading online.

Anche non sapersi fermare dopo un guadagno strepitoso può essere un comune errore che può causarci perdite ingenti. Il nostro consiglio è sempre quello di appuntare su un block notes tutti i nostri movimenti nel dettaglio per poi studiarli ed analizzare le ragioni di profitti e perdite. Una attività quotidiana e perseverante che può renderci sempre più sicuri nell’aprire le posizioni al momento giusto, piazzando correttamente gli stop loss. Dopo un profitto importante, qualunque posizione si deciderà di riaprire non dovrà mai discostarsi dalle nostre strategie iniziali. Una regola che i più bravi trader seguono senza deroghe.

Guida agli investimenti in opzioni binarie

Per fare trading online con le opzioni binarie è necessario mettere a punto delle strategie d’investimento, senza le quali si rischia di perdere tutto il proprio capitale. Soprattutto quando si è all’inizio bisogna innanzitutto imparare le basi del trading, conoscere le opzioni binarie, le loro possibilità ed il loro limiti, studiando un piano d’investimento improntato sul lungo termine.

Come fare trading online con le opzioni

Le opzioni binarie sono un fantastico strumento che permette di fare trading in maniera semplice ed intuitiva, con un investimento iniziale minimo e con operazioni molto basse. Inoltre le opzioni binarie offrono rendimento fino al 90% dell’investimento in caso di guadagno, permettendovi di scegliere tra diversi mercati come le azioni, gli indici, le valute o le materie prime. Ovviamente in caso di perdita il rischio è del 100% del capitale investito, il che rende necessario studiare una strategia di trading valida ed efficace, improntata sul medio e lungo termine.

Strategie di trading online con le opzioni

Una volta imparate le nozioni di base del trading binario e fatta un po’ di pratica con una delle versioni demo messe a disposizione dai migliori broker del trading online, è necessario iniziare a studiare una strategia d’investimento. Innanzitutto è necessario pensare sul lungo termine, non facendosi prendere dal panico in caso di piccole perdite sul breve termine che ahimè sono inevitabili nel trading binario.

Fondamentale è diversificare il più possibile il proprio portafoglio ed i propri investimenti, dividendo le proprie operazioni su più fronti in modo da aumentare le possibilità di successo. Inoltre imparate a coprire gli investimenti soprattutto quelli più rischiosi, con operazioni in copertura che vi possano permettere almeno di limitare le perdite. Per esempio, se possibile dove previsto dal broker impostate sempre gli stop-loss, cioè dei valori automatici raggiunti i quali viene liquidata la posizione oppure valutate se il broker in questione prevede rimborsi minimi per le operazioni in perdita.

La leva finanziaria può essere uno strumento utile se usato dai trader esperti e soltanto nelle occasioni dove può essere necessaria, mentre sicuramente per i principianti è uno strumento da evitare o almeno da limitare sensibilmente.

Imparare ad usare i grafici e le tabelle

Di fondamentale importanza per una strategia di trading binario vincente è conoscere ed imparare a sfruttare il valore aggiunto offerto dai grafici e dagli indicatori, strumenti che valgono oro per un trader. Soprattutto i grafici a candela o candle stick permettono di tenere sotto controllo e studiare gli asset sui quali si vorrebbe investire, mostrando al trader sia i prezzi di apertura e chiusura che i valori minimi e massimi ed i supporti e le resistenze. Lo studio dei grafici è fondamentale per mettere a punto strategie di trading binario che funzionino, e rappresentano il 90% del lavoro di un trader, senza i quali si andrebbe praticamente alla cieca.

L’importanza della psicologia nel trading

Un altro fattore da tenere sotto controllo in una strategia di trading binario è l’aspetto psicologico, che può sembrare a prima vista un fattore secondario ma in realtà non lo è. Imparare a gestire le emozioni, le perdite, a reagire con tranquillità senza rinunciare alla pianificazione ed allo studio delle operazioni è fondamentale per i trader, altrimenti si rischia di amplificare le perdite e finire in una situazione senza controllo. Nel trading online con le opzioni binarie bisogna mantenere sempre la calma e la pazienza, studiare i grafici ed interpretare gli indicatori ed i segnali, evitando gesti impulsivi ed improvvisi che non portano mai a nulla di buono.

Strategie di trading: trading automatico e segnali di trading

In una strategia di trading con le opzioni binarie è possibile che si possano inserire anche i segnali di trading ed il trading automatico, ma con alcune precisazioni essenziali. I segnali di trading sono uno strumento che può portare dei vantaggi soprattutto nell’individuazione delle opportunità di investimento, qualora ci siano sfuggite delle operazioni invitanti. È molto importante però selezionare attentamente le fonti di questi segnali e verificarne sempre la fattibilità, controllando se realmente esistano queste possibilità oppure no.

Ovviamente i migliori servizi di segnali di trading sono a pagamento e sono erogati da società di professionisti del settore, quindi diffidate dei segnali di trading gratuiti o di dubbia provenienza. Il trading binario automatico invece richiede ancora più attenzione per il suo utilizzo, trattandosi di software che possono essere impostati ed effettuano operazioni in modalità automatica.  Non esiste un software che possa fare trading binario al nostro posto evitandoci il faticoso compito di studiare i grafici e le tabelle, ed affidarsi ad occhi chiusi a questi programmi porterà soltanto al fallimento.

Invece possono essere strumenti d’aiuto in una strategia di trading studiata e calcolata, permettendoci per esempio di operare sulle opzioni super rapide come le opzioni binarie a 30 e 60 secondi. In questo caso è possibile impostare correttamente valori di entrata e di uscita e possibilmente stop-loss difensivi, ed inserire il trading automatico in una strategia di trading ampia e composita. Nel trading online con le opzioni binarie è necessario metter e punto strategie efficienti e ben calcolate, improntate sul medio e lungo periodo  e che tengano conto delle naturali ed inevitabili perdite nel breve periodo.

Pianificate sempre i vostri investimenti, diversificate e non rischiate mai più di quello che possiate permettervi di perdere, usando tutti gli strumenti disponibili come segnali di trading, trading automatico, grafici, indicatori, notizie e quant’altro per elaborare la strategie di trading binario più efficiente possibile.

Cos’è un book e come analizzare i grafici?

Gli orari di scambio dei titoli dipendono dalla piazza in cui sono quotati e dal segmento a cui appartengono. Ci sono anche titoli piccoli che fanno solo prezzo di apertura e chiusura, altri che hanno un orario ridotto entro cui concentrare le contrattazioni, eccetera. Gli scambi di un determinato titolo che a loro volta ne determinano il prezzo, avvengono sul book, dove per ogni prezzo vengono indicate le azioni che ci sono in acquisto ed in vendita.

Innanzitutto bisogna dire che un book di un titolo molto scambiato varia in continuazione, quindi questi esempi statici sono solo per capirne il funzionamento di base. Il prezzo di un titolo non puň essere uno qualsiasi, ci sono per comodità i TICK, cioè dei livelli di prezzo stabiliti preventivamente, ad esempio se un titolo oscilla tra 3.65 e 3.66, può quotare 3.6525, poi 3.6550 di 0.0025 in 0.0025 e non vengono accettare offerte a prezzi diversi, questo per ovvie ragioni di raggruppamento delle offerte. Sempre in riferimento ai principi di trading online, tra chi sta allo stesso prezzo, l’ordine è cronologico in base a chi ha messo prima l’offerta sul book. Ora vedete che la tabella è divisa in due, questo perchč la contrattazione è come un tiro alla fune, se il titolo ad un certo punto sale, vedremo come il denaro (cioè per facilitare la comprensione la parte celeste della tabella guadagnerà anche quota 3.6575, naturalmente per farlo devono essere comprate le azioni in vendita a tale livello (la lettera, in questo caso 36250 azioni in vendita se gli ordini non vengono cancellati devono essere comprate, e poi solitamente sul livello conquistato dal denaro si formerà una nuova offerta di compratori) Il book potrebbe diventare cosè ad esempio se poi arriva uno che ne vuole comprare 1000 sul nuovo livello(entra cioè long (al rialzo) di 1000 azioni a quel prezzo e attende di essere eseguito, non è detto però che qualcuno gliele venda, quando qualcuno gliele avrà vendute le sue azioni spariranno dal book ed andranno tra gli eseguiti. A questo proposito abbiamo realizzato questa inchiesta dal titolo “Trading online truffa o opportunità reale?“.

Trading sul petrolio

Qual è l’origine del trading su petrolio? Il petrolio rappresenta una delle materie prime e delle fonti energetiche più importanti del pianeta, dal momento che ci consente di svolgere numerosissime attività quotidiane. Negli ultimi 60 anni, il trading su petrolio ha rivoluzionato l’assetto geo-politico del mondo, generando nuovi equilibri e squilibri. Tornando al trading on line, cosa intendiamo per petrolio greggio? Nei mercati, si prendono in considerazione due tipi di petrolio: il Brent, quotato alla Borsa di Londra, e il Crude Oil, cioè il greggio, trattato alla borsa di New York. Ti sembra tutto complicato? Non preoccuparti!

Con AVA, potrai informarti adeguatamente e studiare il mercato, senza essere un esperto di economia. Ben presto acquisirai familiarità con il trading petrolio su internet e le piattaforme di trading. Puntare sul trading di materie prime è sempre la scelta giusta. Per farlo, scegli i CFD, ovvero i Contratti Per Differenza, che ti permetteranno di speculare sul petrolio. Ricorda che il prezzo viene stabilito in dollari statunitensi e si calcola a barile.Cosa dovresti sapere prima di lanciarti nel mercato del petrolio?

La speculazione sul petrolio avviene mediante futures, il trading petrolio si concentra in ben pochi mercati, sui quali predomina quello statunitense. L’apice della domanda di questa materia prima può essere ubicato in estate. Gli strumenti finanziari collegati al petrolio comprendono le azioni, le valute, le materie prime, gli ETF e gli indici. Grazie ad AVA, potrai dedicarti al trading di materie prime comodamente da casa in tempo reale, per seguire l’andamento del mercato e analizzarlo mediante grafici e statistiche storiche.

Perchè conviene investire nel petrolio con Ava Trade:
• Bonus nuovi conti
• Accesso a rapporti di inventario live
• Nessuna commissione né tassa
• Possibilità di acquistare e vendere short tutti i prodotti
• Leva di fino a 100:1
• ordini stop-loss e protezione dei tuoi profitti con i limit order

Negli ultimi anni il trading di petrolio come altre fonti energetiche, hanno fornito ai trader grandi opportunità, ed anche tu oggi puoi accedere a questi mercati grazie ad AvaTrade. Il Petrolio è uno degli strumenti più seguiti e volatili, dove puoi fare trading sul Brent e Crude Oil con margini e spread ridottissimi. Apri un conto demo e scopri i segreti ditero al trading di petrolio. Grazie ad AvaTrade puoi fare pratica gratis e senza rischi di perdite di denaro.

Le origini del trading  sull’oro

Attratto dai metalli preziosi? Vediamo qual è l’origine del trading doro e, soprattutto, scopriamo qual è la sua funzione attuale. Protagonista degli scambi commerciali sin dall’antichità l’oro, sopratutto in tempi di crisi, riveste un ruolo di maggior spicco paragonato ad altri strumenti finanziari. In effetti, questo metallo prezioso è da sempre fondamentale nell’economia, sia per le civiltà orientali che per quelle occidentali. Quando il Gold Standard cessò di avere valore, l’oro si convertì in un investimento sicuro, specialmente negli anni settanta.Tra i suoi utilizzi, rientrano quello nell’elettronica o nell’industria dentale. Per il trading doro online potrai usare i CFD, le opzioni binarie e i futures, dal momento che richiedono un capitale d’investimento poco elevato e prevedono la visualizzazione dei prezzi in tempo reale. Uno dei vantaggi dinvestire in oro online è il fatto che si tratta di un materiale dal trend rialzista, senza riquotazioni né commissioni. Le operazioni di trading, infine, sono facilmente gestibili, hanno una leva alta e un’ottima capacità di copertura. Optare sulloro oggi, significa puntare su un mercato sicuro, che non mostra mai cali e che non è particolarmente rischioso.

Cosa c’è da sapere prima di investire in oro online?

Per il trading sull’oro sicuramente, devi conoscere gli orari di negoziazione, che iniziano ogni domenica alle 22 (ora di Greenwich) e terminano ogni giorno tra le 21 e le 22 (sempre ora di Greenwich). Nel corso della pausa, sebbene non si possano inoltrare ordini di mercato, resta aperta l’opzione di rivedere gli ordini limite. Investire in oro online è particolarmente consigliato a chi non vuole correre troppi rischi e a chi desidera puntare sui metalli preziosi, con un’elevata leva finanziaria e molti altri vantaggi.

Perchè investire in oro online con Plus500?
• Bonus di benvenuto
• Diversificazione del tuo portfolio
• Protezione dai rischi
• Analisi giornaliera
• Bassi requisiti di margine
• Grafici e notizie di mercato live

Investire in oro online offre sicuramente nuove ed interessanti possibilità sopratutto in tempi di crisi. Mai provato prima? Non preoccuparti, Plus500 ti offre lopportunità di aprire un conto di prova gratuito per 21 giorni, durante i quali potrai liberatamente scoprire i segreti relativi al trading doro e altri metalli preziosi come largento ad esempio.

Nel complesso possiamo dire che fare trading online è, sicuramente, estremamente complesso. Sono richieste molte competenze e una buona dose di sangue freddo per poter operare sui mercati e ottenere risultati importanti per il proprio portfoglio. Per altri dubbi o per opinioni e curiosità sul trading online consigliamo di leggere le sezioni interne di questo sito.