Come investire nella criptovaluta Nem

Il mondo delle criptovalute è più ampio di quello che si può immaginare: in circolazione ci sono circa settanta monete virtuali; di solito i trader sono interessati solo ad una piccola percentuale (parliamo di circa una dozzina di valute): cerchiamo di capire se il Nem rientra tra le criptovlaute su cui vale la pena puntare e scopriamo come investire in Nem.

Le caratteristiche principali del Nem

Il Nem (il cui simbolo è XEM) è nato nel 2015: anch’esso si basa sulla blockchain, ma ha introdotto nel sistema una gamma di importanti novità, dall’algoritmo di consenso Proof-Of-Importance alla reputazione che viene gestita con il sistema Eigertrust++. Inoltre il Nem può essere sfruttato come piattaforma per diversi servizi come la gestione di brand e domini, i servizi di pagamento e il messagging. Il nome di questa criptovalluta rappresenta l’acronomo di New Economy Movement: da qui si capisce che lo scopo dei creatori della moneta era quello di dare vita ad una nuova economia fondata su principi come libertà finanziaria, decentramento e pari opportunità, superando i limiti del tradizionale sistema monetario, condizionato dalle banche centrali, dai governi e dalle lobby finanziarie.

Il Nem è molto apprezzata dai trader perché è una delle monete virtuali contraddistinte dal più elevato livello di volatilità; ovviamente per ottenere il massimo da asset di questo tipo bisogna avere una certa esperienza, ma con il giusto approccio le opportunità di guadagno non mancano. Al di là dei Supernode (che sono coloro che mettono a disposizione il loro computer come punto di passaggio per mobile e light wallet), sono tante le persone interessate a queste opportunità di profitto e cercano il modo migliore per investire nella criptovaluta Nem.

Come investire nella criptovaluta: quotazione e previsioni

Lo strumento più utilizzato è quello dei contratti per differenza: il CFD è uno strumento finanziario derivato che replica l’andamento dell’asset sottostante e, a differenza dell’acquisto diretto dell’asset che consente di ottenere dei profitti solo se il suo prezzo aumenta, dà all’investitore la possiiblità di speculare al rialzo o al ribasso. Ovviamente per investire in Nem con i CFD biogna scegliere un broker serio, regolamentato e autorizzato dalla Consob. Osservando il grafico si può notare che la quotazione del Nem tra il finire del 2017 e l’inizio del 2018 è letteralmente schizzato verso l’alto, passando dai 0,25 dollari di fine novembre all’1,32 dollari attuale (con un picco di 1,80 dollari toccato il 7 gennaio).

Il prezzo della moneta è ancora basso e questo importante rialzo potrebbe essere una dimostrazione delle sue potenzialità: secondo gli esperti nel prossimo futuro la valutazione è destinata ad aumentare ancora, ma i trader più accorti saranno capaci di approfittare anche delle correzioni e dei piccoli periodi di deprezzamento che si verificheranno. Nel corso dell’anno è possibile che la valuta virtuale arrivi a toccare un valore di 2,5 dollari (c’è chi dice anche 3 dollari): ottime occasioni in vista per i trader che operano in ottica di breve periodo, ma anche per chi decide di acquistare la moneta da uno dei wallet più noti per investimenti a medio e lungo termine.

Lascia un commento